La Comunicazione Delle Api

Le api hanno sviluppato da millenni un delicato e complesso sistema di comunicazione, per trasmettere informazioni all’interno della loro società. La comunicazione “social” delle api, ai tempi dei social, avviene attraverso incredibili danze e feromoni. Vediamo insieme come danzano le api!

La cosiddetta danza delle api consente alle api bottinatrici, cioè alle api che escono a raccogliere nettare e polline, di segnalare alle altre api la posizione dei fiori, scegliendo il sole come punto di riferimento.
I feromoni sono invece complessi richiami olfattivi, un vero e proprio sistema di comunicazione attraverso il profumo. Lo sapevate? Ogni alveare e ogni famiglia d’api ha il suo particolare profumo.

E ancora … avete mai sentito cantare un’ape regina?
Le regine adulte comunicano attraverso segnali vibranti: suoni acuti da parte delle regine vergini nelle loro celle reali e modulati quando sono emessi dalle regine libere nella colonia. E le api operaie rispondono con il loro suggestivo ronzio: Il ronzio delle api è il suono prodotto dal battito delle loro ali che pulsano 11.400 volte al minuto.

Il ronzio di un alveare si esprime a 432 Hertz, frequenza strettamente connessa ai cicli della natura e dell’universo.
Si dice che questa sia la “frequenza della Felicità”, dato che stimola il rilascio di serotonina, dopamina ed endorfine. Ogni tipo di vibrazione si esprime con un tono e una qualità: tutte le forme di vita hanno una propria vibrazione e una propria tonalità che le pongono in armonia con l’universo. Ascoltare il ronzio delle api fa bene allo spirito!

Il ronzio delle api ha anche un potere curativo: Dal battito del cuore all’acqua che scorre o al vento che soffia tra le foglie di un albero, questo suono comprende uno spettro di frequenze connaturate all’uomo e tali da poter migliorare il sonno ed altre aree della salute umana, favorendo il rilassamento. Il ronzio delle api apre la mente e pone l’attenzione sulle percezioni più sottili, favorendo la riconnessione con il proprio Sé più profondo.

Voglio proprio stupirvi: le api sanno contare! Alcuni studi hanno permesso di capire che le api riconoscono i numeri a partire dallo zero, dimostrando un’intelligenza simile a quella del pappagallo e di alcuni primati.

La comunicazione attraverso la “Danza dell’Addome”
La danza dell’addome è una particolare danza delle api, a forma di otto.

Si tratta di movimenti perfettamente codificati, attraverso i quali l’ape operaia può comunicare alle altre api preziose informazioni su natura, posizione e grado di interesse di una risorsa naturale, come fiori o sorgenti.
Felice per la scoperta, quando torna all’alveare inizia la danza, tracciando una figura a forma di otto, con un tratto rettilineo agitando l’addome (fase oscillatoria), poi compiendo una svolta a destra e ritornando al punto di partenza (fase di ritorno). In questo modo le api bottinatrici possono comunicare alle compagne la posizione e l’interesse dei fiori. 

Più i fiori sono interessanti più le danze saranno lunghe e vivaci.
Le api danzano in verticale e al buio ed hanno come unico riferimento la gravità, producendo vibrazioni con frequenze tra 230 e 270 Hz che vengono trasferite al favo e si propagano lungo i bordi delle cellette.

Durante il volo le api usano il sole come riferimento, poi, durante la danza, traducono l’angolo tra la direzione alveare-risorsa in un angolo ben preciso. Quando il cielo è nuvoloso, le api riescono a localizzare il sole in base all’angolo di polarizzazione della luce. Le api misurano la distanza sulla base del flusso ottico generato dalle immagini degli oggetti che si muovono, come quando si guarda il paesaggio da un finestrino.

BEE IT È NATA CON UNA MISSIONE PRECISA:
LA SALVAGUARDIA DELLE API.

Le api stanno diminuendo a causa del cambiamento climatico e non solo… 
Se il loro futuro è a rischio, lo è anche il nostro.
Sono piccoli ma preziosi animaletti, regine della Biodiversità, che mantengono tutti i giorni in equilibrio il nostro ecosistema.
Bellezza e sostenibilità sono due concetti che vanno di pari passo, poiché non esiste uno senza l’altro, come noi non esisteremmo senza le Api.

ESSERE PROTAGONISTI DEL CAMBIAMENTO E’ FACILE,
SE FATTO INSIEME.

Articolo scritto da Giuseppe Manno – Founder di 
https://www.apicolturaurbana.it/
per
Paola Di Feo

Founder BEE IT

love@beeit.it

339.1393300

RIMANI INFORMATO

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere materiale informativo, promozioni e lanci di nuovi prodotti

CONTATTI RAPIDI

  • +39 339 1393300

  • Privacy Policy
  • Cookie Policy
  • Termini e Condizioni

I NOSTRI PARTNER

© Bee it. All rights reserved.
Powered by BB's Way.